COLLEGAMENTO TRA EMOZIONI E CORPO

Esiste un collegamento diretto tra le nostre emozioni e il nostro corpo?
La medicina psicosomatica afferma che è così, quindi possiamo pensare che migliorando il nostro stato emotivo, possiamo riscontrare anche un miglioramento a livello corporeo.
Un atteggiamento positivo nei riguardi della vita può essere il primo passo verso la salute fisica.
Riflettiamo con un esempio, quando ci si arrabbia ad alcuni viene dolore allo stomaco ad altri mal di testa o altro ancora, spesso quindi viene coinvolto il nostro corpo o una parte di esso, questo perché ognuno ha un suo modo di reagire ad una stessa situazione, che in questo caso è un’arrabbiatura.
Con questo esempio banale possiamo riflettere sul collegamento che esiste tra le emozioni negative e il corpo, di conseguenza anche le emozioni positive lo sono.
Questo è il principio fondamentale della floriterapia del Dott. Edward Bach, gli stati d’animo negativi man mano che si assumono i Rimedi, vengono sostituiti dalla qualità positiva apposta.
“Il coraggio prende il posto della paura”.
Semplice. Così come è semplice la terapia dei Fiori di Bach.
Il Dott. Bach scriveva: “Che la semplicità di questo metodo non vi induca a non farne uso, perché quanto più le vostre indagini proseguiranno, tanto più vi renderete conto della semplicità di tutto il Creato.”

Mariella Pasquale

Annunci

FIORI DI BACH PER GLI ADOLESCENTI

Come trovare i rimedi giusti?

Se mio figlio non vuole usare i rimedi?

Posso darglieli di nascosto?

Più di ogni altra fase della vita l’adolescenza è caratterizzata dai cambiamenti. Il corpo si modifica, le relazioni affettive assumono aspetti nuovi, le responsabilità cominciano a far sentire il loro peso. E’ anche un momento di estrema e pericolosa fragilità.

E’ un periodo faticoso per i genitori che vedono i figli che stanno per diventare adulti e passano fasi a volte sconcertanti. E’ una fase ancor più difficile per i figli che soffrono di disagi, insicurezze, nuove paure, cambiamenti repentini d’umore ecc. C’è chi diventa improvvisamente apatico o annoiato, chi è preda di entusiasmo ma inconcludente: i Fiori di Bach possono aiutare gli adolescenti in questi momenti così impegnativi e di così grande difficoltà.

Come trovare i rimedi giusti?

E’ difficile che un genitore riesca a scegliere i rimedi per il proprio figlio adolescente. In questa fase della vita diventa quasi impossibile comunicare con un figlio, le cui reazioni sono spesso incomprensibili o addirittura irritanti. Il primo consiglio è quello che ogni genitore scelga i propri rimedi per sé in modo da essere sereno e tranquillo anche a fronte di ogni evenienza o reazione del figlio adolescente. I rimedi aiutano a non essere apprensivi o incalzanti o eccessivamente rigidi ecc. donando quella lucidità necessaria per aiutare e seguire il figlio senza farlo sentire oppresso o controllato.

Si può consigliare all’adolescente di scegliere in prima persona il mix che potrebbe essergli utile, consigliandogli di leggere queste pagine, in modo da trovare la miscela adatta senza alcuna interferenza da parte degli adulti. Vedi pagina “Come scegliere i rimedi”

Se mio figlio non vuole usare i rimedi?

Meglio non insistere. Ogni imposizione scatena un sicuro rifiuto. Meglio lasciare la libertà di scegliere cosa preferisce fare. Se vedrà che i genitori da quando prendono i rimedi sono più sereni, potrebbe avvicinarsi più facilmente al metodo.

Sicuramente efficace e solitamente bene accetto è il Rescue Remedy nei momenti di forte tensione, come  le interrogazioni e i compiti, per le prove sportive. Questa potrebbe essere una strada per fargli capire che scegliere un mix personalizzato potrebbe essere un aiuto.

Posso darglieli di nascosto?

Ogni cosa fatta di nascosto, anche se con le migliori intenzioni, non è mai una buona cosa. Meglio soprassedere e proporre i rimedi senza insistenza: i genitori troppo apprensivi che cercano in qualunque modo di “aiutare” i loro figli possono trovare tranquillità nei rimedi per loro stessi.

Attenzione:

I Fiori di Bach non hanno nessuna controindicazione, non creano effetti collaterali né dipendenza né assuefazione, né spiacevoli interazioni con medicine o altri preparati o sostanze.

Pur essendo un grande aiuto e sostegno NON sostituiscono MAI la terapia medica. Per problemi fisici rivolgersi SEMPRE al proprio Medico.

E’ importante ricordare che i rimedi contengono una piccola parte di brandy come conservante. Per gli alcolisti o per chi abbia problemi con l’alcool si consiglia di rivolgersi al proprio Medico, o per motivi religiosi a persone competenti di loro fiducia. E’ anche possibile mettere i rimedi in liquidi caldi in modo da fare evaporare completamente l’alcool.

da: http://www.iverifioridibach.it

10341CDB-E07A-4307-8771-4171F92AF69F.jpeg